La Tenuta

Casa Emma è un’azienda vitivinicola situata nel cuore del Chianti Classico, a San Donato in Poggio (Barberino Tavarnelle), a un’altitudine di 430 m. sul livello del mare. L’azienda nacque nel 1969, quando Fiorella Lepri decise di acquistare il podere dalla nobildonna fiorentina Emma Bizzarri, mantenendo il nome e le radici storiche della tenuta. Tutt’oggi Casa Emma è di proprietà della famiglia Bucalossi e si caratterizza per la sua posizione originale, circondata da 28ha di vigneto e da 1000 piante d’Olivo. I vitigni Sangiovese, Merlot, Ciliegiolo e Malvasia nera dominano la vallata, tingendola di un verde acceso in Estate e di un giallo rosso romantico in Autunno.

“Passavo davanti la tenuta tutti i giorni, era bella ed imperante nonostante il grigiore del suo stato d’abbandono. I vecchi proprietari benestanti avevano abbandonando la proprietà per le comodità di Firenze. Nonostante il disordine, la fattoria era circondata da vigneti, oliveti e da un’immensa distesa di ginestre, un tripudio di colori e bellezza che non stanca mai.

La mia è una storia contadina, i miei genitori erano contadini ed io ho vissuto tutta la mia giovinezza nelle campagne. Una vita dura, ma quelli erano anni pieni di speranza dopo gli orrori della guerra. Mi ricordo ancora il giorno che decisi di comprarla, ero combattuta ma ormai non potevo più nascondere il mio desiderio. La fattoria era lì ed aspettava solo una donna forte che se ne prendesse cura.

Era un giovedì mattina, il 26 settembre 1969. Alzai il telefono e chiamai i proprietari per comprare la fattoria. La acquistai, all’insaputa di mio marito e della mia famiglia. “Capiranno… mi son detta!”. Da quel giovedì, i miei vini sono degustati ed apprezzati in tutto il mondo.

Ogni giorno apriamo la Tenuta per accogliere i tanti visitatori che arrivano per la prima volta o che tornano a trovarci, perché Casa Emma è casa, la casa di tutti. La casa delle donne in special modo, perché ci vuole coraggio per fare quello che ho fatto, un coraggio che solo le donne sanno esprimere. Il coraggio delle donne che ne hanno passate tante ed il sorriso di chi le ha superate tutte!!”

Fiorella “Emma” Lepri

“Passavo davanti la tenuta tutti i giorni, era bella ed imperante nonostante il grigiore del suo stato d’abbandono. I vecchi proprietari benestanti avevano abbandonando la proprietà per le comodità di Firenze. Nonostante il disordine, la fattoria era circondata da vigneti, oliveti e da un’immensa distesa di ginestre, un tripudio di colori e bellezza che non stanca mai.

La mia è una storia contadina, i miei genitori erano contadini ed io ho vissuto tutta la mia giovinezza nelle campagne. Una vita dura, ma quelli erano anni pieni di speranza dopo gli orrori della guerra. Mi ricordo ancora il giorno che decisi di comprarla, ero combattuta ma ormai non potevo più nascondere il mio desiderio. La fattoria era lì ed aspettava solo una donna forte che se ne prendesse cura.

Era un giovedì mattina, il 26 settembre 1969. Alzai il telefono e chiamai i proprietari per comprare la fattoria. La acquistai, all’insaputa di mio marito e della mia famiglia. “Capiranno… mi son detta!”. Da quel giovedì, i miei vini sono degustati ed apprezzati in tutto il mondo.

Ogni giorno apriamo la Tenuta per accogliere i tanti visitatori che arrivano per la prima volta o che tornano a trovarci, perché Casa Emma è casa, la casa di tutti. La casa delle donne in special modo, perché ci vuole coraggio per fare quello che ho fatto, un coraggio che solo le donne sanno esprimere. Il coraggio delle donne che ne hanno passate tante ed il sorriso di chi le ha superate tutte!!”

Fiorella “Emma” Lepri

Il Terroir ed i Vigneti

IL TERRITORIO

Il territorio che circonda la tenuta presenta condizioni climatiche peculiari, data la sua vicinanza in linea d’aria con il mare e l’assenza di barriere naturali. La valle che ospita l’azienda ha una formazione morfologica ad anfiteatro, con un microclima differente rispetto alle altre sottozone del Chianti Classico. In questo anfiteatro naturale, le perturbazioni che provengono da Nord solitamente si fermano a San Donato e non oltrepassano il vicino Colle di Pietracupa, mentre le perturbazioni che provengono da Siena rimangono intrappolate nella depressione di Poggibonsi. Di conseguenza, l’area si caratterizza per un numero ridotto di precipitazioni, rispetto alla zona circostante.

IL CLIMA E LA GESTIONE ENOLOGICA

La ventilazione costante ci assicura una bagnatura delle foglie di poche ore, un meccanismo di difesa naturale che ci consente di non eccedere con il rame, salvaguardando così il terreno da eventuali accumuli.
La gestione enologica di Casa Emma è affidata a Marco Salvadori, che ha il compito di seguire tutte le operazioni sui vigneti ed in cantina. I vigneti dell’azienda, con pendenze non inferiori al 20%, seppur all’interno di uno stesso appezzamento, necessitano di lavorazioni diverse, costanti controlli visivi ed analitici e vendemmie differenti, in base ai parametri chimici costantemente analizzati per stabilire il livello di maturazione ottimale delle uve.

IL LAVORO IN VIGNA

Il costante impegno nella gestione dei vigneti, oltre alle caratteristiche naturali del suolo e del microclima, permettono di ottenere dei vini con attributi unici. I vini di Casa Emma sono caratterizzati da profumi intensi, che spaziano dalla frutta rossa alle spezie e da delicate note vanigliate che non sovrastano gli aromi primari naturalmente espressi dalle uve. Vini complessi e di grande struttura, con tannini fitti e vellutati, dalla beva facile in gioventù e con un alto potenziale d’invecchiamento.